VORREI DIRVI DUE COSE……

Ed eccomi qui, siamo nel 2021 eppure a me sembra di essere in un film già visto…un dejavu…

Zona Rossa…., negozi chiusi….vietato gli spostamenti….obbligo autocertificazione…ordini da evadere e pacchi che forse non potranno essere ritirati…. Tutto questo accadeva nel 2020…con la differenza che ora, 2021, in zona rossa ci siamo finiti in pochi….ma tanto il danno era già stato fatto…

Io sono una donna che ha aperto la sua attività poco prima che iniziasse il primo look down.., ricordo ancora i due giorni di smarrimento dopo la notizia del tutti a casa…le decine di scatoloni pronti per la spedizione bloccati in show-room e gli ordini che venivano cancellati…. I miei dipendenti costretti a restare a casa….e la pressione di dover trovare subito un modo per reinventarmi per tenere in piedi tutto ciò che avevamo creato… Ebbene, nonostante tutto noi ci siamo riusciti, abbiamo tenuto “botta” come si dice ironicamente, pensando che  ne saremmo usciti tutti più forti e uniti….ma non è poi stato proprio così…..

Dopo questo stop sono iniziati un susseguirsi di decreti e di zone gialle…arancioni…rosse….e poi ancora arancioni…e così via….fino a non farci capire più nulla… Da parte nostra noi abbiamo rispettato tutto, i tanti artigiani, commercianti, ristoratori, imprenditori….e tutti gli altri che non ho citato, si sono adeguati, chi ha dovuto ristrutturare il locale…chi modificarlo…chi adeguarsi e comprare tutto ciò che ci era stato richiesto e questo sempre con la speranza nel cuore di poter tornare presto a lavorare…..ma anche qui ….non è stato proprio così…

Personalmente ho sempre spronato e motivato tutti con la frase, ormai diventata celebre: “andrà tutto bene”….., ma ora giuro che non me la sento più…., non me la sento di dire ad un titolare di un ristorante o di un bar che le cose miglioreranno e che poi tutto sarà in salita perché cari “governanti” con le vostre decisioni avete ucciso intere categorie….e messo in ginocchio tante altre come può essere la mia….i commercianti…..

Comunque non mollerò nemmeno questa volta, le lacrime scenderanno…lo sconforto arriverà….come è arrivato oggi…., ma non mollerò sarò ancora più forte di prima, mi reinventerò e con i miei “ragazzi” faremo la nostra piccola azienda ancora più forte e più grande perché dietro a tutto questo c’è CUORE e ANIMA ma soprattutto un sogno chiamato OBIETTIVO quello di aiutare chi non è stato meno fortunato di noi e andremo sempre avanti a testa alta e se cadremo ci daremo una mano e tutti insieme ci rialzeremo… Vorrei trasmettere a tutti voi questo mio messaggio, un messaggio di una donna in fase di apprendimento (come amo definirmi) con mille paure, difetti e fragilità…..una donna che da mattina a sera vive in questa trincea e non dietro a scrivanie nei Palazzi di chi ci governa dove non si fa altro che litigare….discutere…parlare e promettere cose che poi sanno benissimo di non poter mai mantenere… Vi chiedo solo, lassù nei palazzi…, di avere un mino di rispetto per noi che a fine mese dobbiamo fare i conti della serva per farli quadrare e a volte non quadrano mai…., che a fine mese forse non avremo più un lavoro o nemmeno i soldi per comprarsi una medicina…, per favore abbiate la decenza di non umiliarci più insultando la nostra intelligenza…..

Grazie Mille.

Cinzia Macchi

Condividi questo articolo: